Card
Carte Prepagate

La carta connessa che rimborsa c’è: è Postepay Connect Back

Carta prepagata più SIM per il traffico telefonico e dati, ma se non viene utilizzato tutto ecco il rimborso. L’innovativa offerta integrata, valida fino a 9 gennaio 2021, arriva da Poste Italiane e si chiama Postepay Connect Back. Il pacchetto unisce la carta prepataga Postepay Evolution e la SIM PosteMobile, legandole nella funzione Back. In pratica, il costo di eventuali Giga residui dal traffico dati del telefono torna al titolare andando a ricaricarne la carta.

Il prodotto circolare

Il prodotto Postepay Connect – richiedibile tramite la App Postepay o direttamente all’ufficio postale – si caratterizza per la circolarità che si stabilisce tra carta prepagata Postepay Evolution e SIM PosteMobile. Da un lato si effettuano i pagamenti secondo l’uso convenzionale della carta, dall’altro si utilizza il telefono con tanto di traffico dati. Se però i Giga sono in sovrappiù, ecco che il loro costo equivalente torna indietro (Back) e va a ricaricare il plafond della carta. Il tutto governando movimenti o servizi e controllando o ricarcando il saldo semplicemente dal proprio smartphone sempre con la App Postepay. Sulla carta si possono domiciliare le utenze, ricevere bonifici o accreditare lo stipendio, ma anche digitalizzare al massimo le transazioni abilitando in App il servizio Google Pay. A quel punto per pagare contactless basterà avvicinare al POS il proprio telefonino basato su sistema Android e il gioco sarà fatto.

Quando scatta il rimborso?

Ok, tutto si governa dalla App il che implica traffico dati. Ma se si usa con parsimonia i Giga risparmiati tornano indietro e quei soldi vanno a rimpinguare la carica della carta. La misura è variabile fino a un massimo di 4 euro che vengono rimborsati mensilmente se nel periodo non si consuma nessuno dei 100 Giga compresi nell’offerta. Il resto dei cashback è a scalare: si ricevono 3 euro se si sono utilizzati fino a 25 Giga, 2 euro per un consumo tra 25 e 50 Giga, 1 euro tra i 50 e i 75 Giga. Oltre non c’è cashback. E il mese successivo riparte il conteggio. Questo vale sia per il pacchetto Connect Back 1 (mensile) che per il suo omologo ’12’ (annuale). Praticamente si ottiene 1 euro ogni 25 Giga rimasti inutilizzati.

Costi e canoni, per capire se conviene

L’offerta Postepay Connect Back ha costi differenti a seconda che si opzioni la durata mensile o annuale. In entrambi i casi si abbatte fino allo zero (dai 5 euro fuori pacchetto) il costo di emissione della carta prepagata Postepay Evolution, così come azzerato è il costo di attivazione della SIM abbinata. Resta per entrambe le soluzioni anche il canone annuo della carta Postepay Evolution, pari a 12 euro. Il piano tariffario PosteMobile Connect Back invece cambia: per l’opzione Connect Back 1 è di 10 euro al mese, mentre per la Connect Back 12 è di 100 euro l’anno. Occhio poi a che il credito residuo sia sempre sufficiente al rinnovo automatico dei piani tariffari, altrimenti scattano tariffe ‘fuori menu’, ovvero 18 centesimi al minuto di traffico voce, 12 centesimi per ogni SMS e tariffa base giornaliera di 3,5 euro al giorno per 400 MB di traffico internet su smartphone e tablet.

Potrebbero interessarti

Revolut: la carta prepagata virtuale a portata di mano

carditwp

Carta di credito prepagata: cos’è e come si usa

carditwp

Carta prepagata Viabuy di PPRO: cos’è e come funziona

carditwp

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca "+Info". Ok +Info