Card
Carte Prepagate

Paga e getta, sull’onda dello shopping con la carta Neosurf

Paga e getta. E’ la formula facile facile della carta prepagata Neosurf. La si acquista nel taglio desiderato (quello da 25 euro è senza commissione) e poi la si usa fino all’ultimo centesimo. Una volta esaurita addio, si butta. Pronti semmai ad acquistarne una nuova per rimanere sempre sulla cresta dell’onda dello shopping.

Il plus della discrezione

Adatta ai ragazzi per il genitore che intenda porre un limite alle loro spese, la carta prepagata Neosurf ha una marcia in più anche nella discrezione che assicura all’utente e che di nuovo la rende indicata all’uso da parte dei minori. Essendo sostanzialmente un voucher, la carta emessa dalla parigina Neosurf Card SAS in collaborazione con Contis Financial Service Ltd non è nominativa. Chi la acquista non deve rilasciare nessun dato né effettuare alcuna registrazione. Di conseguenza anche quando la si impiega per i pagamenti ad esempio online non c’è nessun dato da condividere, né della carta né della persona.

Come averla e iniziare a usarla

Tra Europa e Africa sono oltre 135mila i punti vendita Payzone dove acquistare la carta Neosurf col taglio di carica prescelto entro un ventaglio dai 15 ai 100 euro. L’Italia è un po’ indietro, con diffusione della carta materiale in Lombardia, a Roma, a Palermo e presso i Puntopay.it. C’è però la possibiità di ottenere la carta online sui siti partner tra cui dundle.com o becharge.it. Certo in questo caso un pochina della discrezione di cui sopra si perde, poiché necessariamente l’acquisto online andrà effettuato con un’altra carta di pagamento elettronica. Comunque sia, una volta completata la procedura d’acquisto si riceve via email un codice Neosurf di 10 caratteri. E qui comincia l’avventura.

Sulla cresta dell’onda dello shopping

Il codice da 10 caratteri è la chiave d’accesso al tesoretto custodito nella carta. Al momento in cui lo si riceve è già attivo ed è tutto ciò che serve per iniziare a Neosurfare sulla cresta dell’onda dello shopping. Ad ogni acquisto e pagamento si inserisce il codice e il gioco è fatto. Per controllare che tutto sia andato a buon fine e tenere sempre sotto controllo il livello di carica della carta c’è la sezione Verifica Credito del sito Neosurf, a cui si accede sempre senza dichiarare dati personale ma con lo stesso PIN abbinato alla carta. E se sono rimasti pochi spicci, troppo pochi per acquistare alcunché, è possibile trasferirli su una nuova carta ancora dalla medesima sezione del sito.

Ma quanto mi costi?

La commissione d’acquisto varia a seconda del taglio scelto per la carta prepagata Neosurf. Il sito fornitore becharge.it prevede 1 euro di spese amministrative per la carta da 15 euro, la gratuità per quella da 25 euro e poi si sale. La carta da 30 euro ha una commissione di 1,25 euro, quella da 50 euro costa 1,50 e quella da 100 euro prevede una commissione di 2 euro. Poi va usata, perché se la carta rimane inattiva per 6 mesi scatta una detrazione di 2 euro al mese dal saldo disponibile fino al nuovo utilizzo. Idem se la carica disponibile non è esaurita dopo un anno dall’acquisto. Commissioni anche per le operazioni in valuta non Euro, con una maggiorazione sul tasso di cambio pari al 2%.

Potrebbero interessarti

Carte prepagate per minorenni: quali sono le migliori

carditwp

Carta prepagata CheBanca! con Iban Conto Tascabile: costi, servizi e opinioni

carditwp

Carta Kje@ns: la prepagata di Webank multifunzione

carditwp

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca "+Info". Ok +Info