Card
Carte Prepagate

Carta Prepagata per minorenni: ecco le migliori

Esistono diversi tipi di carta prepagata per minorenni.

Spesso infatti si presenta la necessità di affidare una carta prepagata ai propri figli in modo tale da sensibilizzarli sul corretto uso del denaro ed ovviamente per dar loro un’alternativa al denaro cash che solitamente portano con sé.

Ebbene, è possibile aprire una carta prepagata anche per chi non ha compiuto il 18° anno d’età. Le funzionalità sono le stesse di una qualsiasi carta o conto corrente, anche se sarà possibile impostare diverse limitazioni.

Per poter intestare una carta prepagata ad un minorenne ed ottenerne il rilascio, sarà necessario presentare un consenso scritto e firmato dai genitori.

Di seguito vi indicheremo le migliori banche e istituti di credito che offrono carta prepagata per minorenni.

Flowe

La prima carta prepagata per minorenni che vi segnaliamo è la Flowe Card. Semplice, intuitiva, ed anche green, la carta Flowe è completamente realizzata in legno anziché in materiale plastico. E’ stata la prima carta in Europa a presentare questa caratteristica.

Anche l’app è stata appositamente disegnata per i minorenni, renderà molto semplice effettuare le varie operazioni bancarie. E’ presente anche uno shop interno (chiamato “bazar”) in cui spendere monete e diamanti accumulati con le operazioni effettuate con la carta.

Presente IBAN italiano, compatibile con Google Pay ed Apple Pay. Flowe è una carta del circuito Mastercard emessa da Banca Sella S.p.A..

Se ti interessano invece ulteriori info su caratteristiche, costi, commissioni, ti consigliamo di leggere anche: “Conto Flowe (Mediolanum): come funziona, costi, opinioni”.

Postepay Green

La Postepay Green è invece la carta prepagata per minorenni emessa da Poste Italiane. Possibile intestarla ad un correntista di età compresa tra 10 e 17 anni.

Come avrete già capito, si tratta di una carta appositamente realizzata per i più giovani.

Molto interessanti i servizi di Parental Control proposti, tra questi segnaliamo la possibilità di impostare limiti di spesa e di prelievo, abilitare/disabilitare gli acquisti online e l’uso della carta, accredito automatico della “paghetta”, notifiche su smartphone o SMS per ogni operazione effettuata.

Se ti interessano invece ulteriori info su caratteristiche, costi, commissioni, ti consigliamo di leggere anche: “Postepay Green: come funziona, costi, opinioni”.

Revolut Junior

Infine, segnaliamo il conto della fintech britannica Revolut, che propone anche un conto apposito per minorenni. Crediamo che Revolut Junior offra qualcosa in più rispetto alle altre carte, sia dal punto di vista fintech che da quello del Parental Control.

Anche Revolut propone notifiche istantanee per ogni spesa o avviso, permette di bloccare la carta per gli acquisti online ed impostare diversi limiti.

Davvero interessante e innovativo invece il servizio che aiuta a far capire ai ragazzi come risparmiare, il tutto attraverso la spiegazione delle statistiche e delle spese effettuate con il proprio budget.

Non finisce qui perché c’è un ulteriore interessante funzione, che al momento nessun conto o carta prepagata per minorenni propone. Stiamo parlando del servizio “Compiti e Obiettivi”.

Il genitore può impostare dei compiti stimolanti da effettuare, e relativo premio da sbloccare una volta completati.

Presente anche il salvadanaio, completamente digitalizzato.

Se ti interessano invece ulteriori info su caratteristiche, costi, commissioni, ti consigliamo di leggere anche:  “Revolut: la carta prepagata virtuale a portata di mano”.

Foto di pencil parker da Pixabay

Potrebbero interessarti

Parla spagnolo la carta prepagata che non chiede niente. E’ Bitsa Card

Monica

Postepay PuntoLis: cos’è, come funziona, costi

Vincenzo

Risparmiar pagando? E’ Oval Pay, la carta prepagata smart e integrata

Monica