Card
Applicazioni

Le migliori app per pagare con lo smartphone

immagine-telefono-che-paga-wireless

Se sei curioso di scoprire quali sono le migliori app per pagare con lo smartphone, sei nel posto giusto! In questa guida ti indicheremo le migliori soluzioni che permettono di pagare utilizzando il proprio telefono.

Abbiamo selezionato le migliori applicazioni che offrono di pagare in maniera digitale semplicemente appoggiando lo smartphone sull’apposito POS (tecnologia NFC).

Se ti interessano invece le app che permettono di pagare con il telefono, anche senza l’uso della tecnologia NFC, ti consigliamo di leggere anche: “Le migliori app per effettuare o ricevere pagamenti digitali”.

Di seguito vi indicheremo le migliori app per pagare con lo smartphone.

Le migliori app per pagare con lo smartphone: quali sono

Le migliori app per pagare con lo smartphone che vi indicheremo sono dotate di tecnologia NFC (comunicazione wireless tra due dispositivi, a corto raggio) e permettono di effettuare transazioni senza necessitare di carta di credito o di debito.

Abbiamo escluso dalla lista tutte le app che non utilizzano tecnologia wireless per i pagamenti, ma che comunque restano utilissime per pagare con lo smartphone. Ma non appoggiandolo al POS.

Tra queste segnaliamo Paypal, Hype, N26, Revolut, e tutte le app di Internet Banking degli Istituti di credito italiani.

Inoltre c’è un’altra app che sta avendo un grande successo in Italia, soprattutto tra i più giovani. Stiamo parlando di Verse, servizio di pagamenti digitali che utilizza la tecnologia p2p per lo scambio di denaro. Da qualche mese è disponibile anche una carta fisica, compatibile e associabile a Google Pay ed Apple Pay.

Per maggiori info su questa innovativa app, ti consigliamo di leggere anche:

“App Verse: cos’è, come funziona, cosa si può fare”;

“Verse Card: caratteristiche, costi, opinioni”.

Secondo le nostre analisti, le migliori app del 2022 per pagare con lo smartphone, sono:

  • Apple Pay;
  • Samsung Pay;
  • Google Pay;
  • Satispay.

Apple Pay

Apple Pay è il servizio di pagamento digitale del colosso di Cupertino, California. Riservato a tutti i clienti Apple,il servizio è disponibile per i seguenti device:

  • iPhone;
  • iPad;
  • Apple Watch;
  • Mac.

Possibile quindi utilizzare sia i diversi Wallet digitali, che pagare tramite NFC. Non solo smartphone, Apple permette di pagare anche con l’orologio!

E non finisce qua perché l’iconico brand statunitense permette anche pagamenti digitali con Face ID o Touch ID. Al momento del pagamento basterà posizionare lo smartphone davanti al proprio viso per procedere con il riconoscimento e con la validazione dell’operazione.

Lo stesso vale per il Touch ID, in questo caso basterà un semplice tocco sul display per portare a termine la transazione.

Si tratta senza dubbio di una delle migliori app per pagare con lo smartphone, azzardiamo sia la migliore di sempre. Almeno fin’ora.

Samsung Pay

Inutile dirlo, ma Samsung Pay è il diretto concorrente di Apple Pay. Lo scontro tra i due colossi del settore tech si svolge in vari segmenti, da quello degli smartphone e tablet fino ai gadget tecnologici e ai device wereable.

E non potevano che essere rivali anche in fatto di pagamenti digitali. Samsung Pay è un servizio riservato a tutti coloro che possiedono i device prodotti dall’azienda sudcoreana.

I dispositivi adatti per pagamenti digitali tramite NFC, sono:

  • Smartphone Samsung (tutti i modelli della linea “Galaxy”);
  • Smartwatch Samsung.

L’app è compatibile con la maggior parte delle carte emesse da banche italiane, e con i più importanti circuiti di credito.

Con Samsung Pay è possibile anche pagare in metropolitana (per il momento soltanto a Roma e Milano), acquistare un biglietto non è mai stato così facile e veloce.

Infine, se Apple propone pagamenti tramite innovativi canali (Face ID e Touch ID), anche Samsung non è da meno. Interessante il pagamento tramite impronta digitale e scansione dell’iride.

Google Pay

E poi c’è Google Pay, capostipite dei pagamenti digitali. Da anni è una delle migliori app per pagare con lo smartphone, possibile associare qualsiasi carta di credito (italiana o straniera) che faccia parte dei seguenti circuiti:

  • Maestro;
  • Mastercard;
  • Visa.

Anche il servizio di Big G offre innovative modalità di pagamento, uno dei più usati è quello tramite riconoscimento biometrico. Per pagare quindi basterà recarvi in cassa, dare uno sguardo allo smartphone (autenticazione tramite riconoscimento biometrico) e procedere con la transazione.

Configurare Google Pay è semplicissimo, possibile farlo nell’apposita sezione del vostro account Google. Per maggiori info, ti consigliamo di leggere anche: “Il borsellino nello smartphone? Per Android è Google Pay”.

Satispay

Infine, l’ultima tra le migliori app per pagare con lo smartphone che vi segnaliamo è Satispay. Si tratta di un servizio italiano, attivo su tutto il territorio nazionale.

La società con sede a Torino attraverso la sua app consente di effettuare pagamenti, transazioni in denaro, donazioni, ricariche telefoniche, pagare bollettini e tributi senza utilizzare alcuna carta fisica, né di debito e né di credito. E nemmeno la tecnologia NFC.

Ma allora come funziona Satispay?

Satispay si usa con lo smartphone, che non va appoggiato al POS ma necessita soltanto di un collegamento tramite app. Per pagare basterà infatti aprire l’app, cercare l’esercente convenzionato nell’apposita sezione, e procedere con il pagamento.

L’esercente a sua volta riceverà la richiesta di pagamento, e procederà con l’autorizzazione. Il tutto in meno in 1 minuto.

Inoltre, Satispay fornisce agli acquirenti le relative fatture e scontrini fiscali, consultabili e scaricabili sempre tramite app.

Per ulteriori info, ti consigliamo di leggere anche: “Satispay, invia e ricevi denaro in modo gratuito e sicuro”.

Potrebbero interessarti

Applicazioni per inviare pagamenti: Apple Pay e Samsung Pay

carditwp

Xoom: il nuovo servizio Paypal per trasferire denaro all’estero!

Vincenzo

Come funziona Oney: come pagare a rate, cos’è il 3x e 4x

Vincenzo