Card
Carte di Credito

Carta di Credito Amazon: linee di credito e pagamenti a rate

pulsante-add-to-carta-di-credito-amazon

La carta di credito Amazon è un’ottima soluzione per chi vuole acquistare a rate sul noto e-commerce. Ma soprattutto per chi non ha le garanzie necessarie per ottenere un finanziamento o un prestito da una banca.

Il colosso di Seattle infatti ha ideato un nuovo servizio che permette di aprire, in maniera semplice e veloce, una linea di credito su Amazon.com. Possibile quindi ricevere un finanziamento utile esclusivamente per acquistare prodotti su Amazon.

Per il momento il servizio è attivo soltanto negli USA (già da qualche anno), ma potrebbe ben presto arrivare anche in Italia. Attualmente per i clienti italiani è già permesso acquistare a rate, ma è richiesta l’approvazione di una banca o una finanziaria italiana.

Leggi anche la nostra guida sulla Gift Card Amazon.

Di seguito ti indicheremo come funziona la carta di credito Amazon ed il servizio di pagamento a rate in Italia.

Carta di Credito Amazon: tipologie, disponibilità, funzioni

Come già anticipato, la carta di credito Amazon è disponibile solo negli USA ma il team di legali di Jeff Bezos è al lavoro per farla sbarcare anche in Italia, seppur con sostanziali cambiamenti.

La versione statunitense della carta viene emessa da VISA e nasce in partnership con Synchrony Financial, società di servizi finanziari con sede a Stamford (Connecticut – USA).

Esistono diverse tipologie di carte Amazon, tutte accomunate dallo stesso obiettivo: fornire una linea di credito a chi non ha i requisiti. In poche parole carte e servizi si rivolgono ai cattivi pagatori o comunque a chi non ha le garanzie necessarie richieste (es. busta paga).

I 2 tipi di carte di credito Amazon più interessanti sono:

  • Amazon Credit Builder;
  • Amazon Secured Card.

Amazon Credit Builder

La carta di credito Amazon Credit Builder permette di ottenere subito una linea di credito per acquisti su Amazon da 1000,00 dollari. Il credito può essere utilizzato sin da subito, appena dopo aver ricevuto l’approvazione da parte di Amazon.

A questo punto il correntista può rimborsare le somme utilizzate dalla linea di credito con un piano di rimborso personalizzato (a rate) che avrà una durata da 6 a 24 mesi. Le rate sono mensili.

Previsto un piano cashback dedicato ai clienti Prime pari al 5% su ogni acquisto e un tasso di interesse annuo pari al 28,24%. E’ questo il punto dolente della carta di credito Amazon e della linea di credito fornita dall’azienda.

La percentuale di interessi da pagare è altissima, ma pienamente conforme con le leggi USA in materia. In Italia il tasso di interesse proposto da Jeff Bezos eccede il limite ammesso dalla legge e di conseguenza anche il tasso effettivo globale medio stabilito ogni trimestre dal MEF. Per la legge italiana si tratta di un tasso di usura.

Amazon Secured Card

Ma veniamo ora all’altra carta ideata da Jeff Bezos, ovvero la Amazon Secured Card. Anche questa carta è destinata a chi non ha i requisiti necessari per accedere ad un finanziamento o un prestito. Però a differenza della Credit Builder che propone alti tassi d’interesse, la Secured Card si presenta con una modalità di erogazione del credito totalmente diversa.

Infatti gli acquisti non verranno rimborsati a rate insieme ai relativi interessi maturati, ma in un’unica soluzione. La linea di credito verrà fornita ovviamente da Amazon, ma per poter stabilire l’importo massimo finanziabile sarà necessario effettuare un deposito cauzionale.

In questo caso il correntista dovrà versare una somma a titolo di cauzione, che gli consentirà di stabilire fino a quale cifra potrà spingersi per gli acquisti. Ovvero l’importo che fornirà Amazon come linea di credito.

Infatti il limite di credito è pari all’importo che verserai come deposito cauzionale sulla tua carta Amazon.

Esempio:

Se verserai 150,00 dollari come deposito cauzionale, Amazon ti fornirà una linea di credito pari a 150,00 dollari. In totale avrai quindi 300,00 dollari da spendere per i tuoi acquisti su Amazon.com.

Per la carta Amazon Secure Card è previsto un rimborso cashback pari al 5% sull’abbonamento Prime idoneo all’offerta.

Pagamento a rate Amazon in Italia

Per il mercato italiano è già attivo il pagamento a rate su Amazon.it, anche se si tratta ancora di un “cantiere in corso”.

Finanziamenti e linee di credito non risultano facilmente accessibili e presentano restrizioni di diversi tipi a seconda del prodotto da acquistare o del tipo di account che si sta utilizzando.

Insomma la policy è poco chiara e sono troppi i criteri a cui badare. Infatti nelle note ufficiali di Amazon o in Termini e Condizioni del servizio “pagamento a rate” è sempre presente la dicitura:

“potrebbe non essere disponibile per tutti gli acquisti, o per tutti i clienti.”

Requisiti Account Amazon

Il pagamento a rate Amazon permette di effettuare ordini (acquisti) per un valore compreso tra compreso tra 100,00 e 1500,00 €. Rimborserai la somma in comode rate mensili, puoi scegliere se pagare in 5 o 12 rate.

Segnaliamo però che questo servizio è destinato esclusivamente agli utenti standard o Prime, non è invece accessibile per chi possiede un account Business o account con Partita IVA registrata.

I requisiti per poter accedere al servizio “Pagamento a rate”, relativi all’account Amazon, sono:

  • essere residente in Italia;
  • avere un account Amazon attivo da almeno 1 anno;
  • avere una carta di credito o debito valida associata all’account;
  • essere in possesso di una buona cronologia di pagamenti su Amazon.it.

I requisiti di idoneità appena descritti potrebbero essere soggetti a variazioni da parte di Amazon, che potrebbe limitare la disponibilità di questo metodo di pagamento sulla base di specifiche valutazioni di rischio.

Dopodiché, una volta accettata la richiesta di pagamento a rate, autorizzerai Amazon ad addebitarti 5 o 12 rate mensili di importo uguale.

Non viene accettata alcun tipo di carta prepagata, ma solo carte di credito o debito. A patto però che abbiano scadenza non prima di 20 giorni dopo la data di scadenza dell’ultima rata.

Esempio:

Ipotizziamo che hai scelto il pagamento in 12 rate. Hai effettuato un acquisto il 21 Luglio 2022, quindi l’ultima rata da pagare è in programma per il 21 Luglio 2023.

In questo caso la tua carta non dovrà scadere prima del 1 Luglio 2023 (ovvero almeno 20 giorni prima del pagamento dell’ultima rata).

Se invece la tua carta di credito riporta una data di scadenza a partire dal 2 Luglio 2022, non avrai ovviamente accesso al pagamento a rate per mancanza di requisiti.

Potrebbero interessarti

Cartimpronta One lascia la traccia. Con Webank e BPM ecco come ottenerla

Monica

Carta di credito Widiba: Classic, Gold, Oronero

Vincenzo

Montepaschi Classic, la carta di credito che assicura

Monica