Card
Carte Prepagate

Carta Prepagata Anonima: Cos’è, Come Funziona, Come Richiederla

carta-prepagata-anonima

Nell’era dei pagamenti senza contante e della tracciabilità delle transazioni sono sempre di più i consumatori che cercano informazioni sulla carta prepagata anonima.

Questa viene vista come uno strumento di pagamento che rispetta la privacy e viene considerata una valida alternativa alle altre carte di pagamento e in generale ai vari strumenti di pagamento a disposizione.

Prima di richiedere questa tipologia di carta, è bene capire quali sono le caratteristiche delle carte prepagate anonime, quali sono i servizi che offrono e quali funzionalità rendono disponibili per i clienti.

Attraverso l’utilizzo di questo strumento per i pagamenti nei negozi fisici e per le transazioni online i clienti sperano di riuscire a tenere segreti i loro acquisti di beni e servizi, proteggendo così la loro privacy.

Per ulteriori info ti invitiamo a prendere visione dell’apposita legge italiana in materia, contenuto nel Testo Unico Bancario, D. lgs. n. 385/1993.

Di seguito ti indicheremo come funziona una carta prepagata anonima e quali sono le varie tipologie.

Caratteristiche, Servizi, Funzionalità

Le carte prepagate anonime fanno parte della macro-categoria degli strumenti di pagamento e rientrano più nello specifico nella categoria delle carte prepagate.

A differenza delle carte di debito e delle carte di credito che necessitano di un conto corrente o postale d’appoggio, le carte prepagate non sono collegate a un conto.

Il cliente che utilizza una di queste carte può spendere infatti una cifra massima pari all’importo presente sulla carta stessa.

La carta necessita di essere caricata in anticipo prima di effettuare la spesa (da cui il nome di prepagata), dal momento che non potrà attingere al denaro su un conto di riferimento come le carte di debito, o a una linea di credito specifica come le carte di credito.

Dal punto di vista delle funzionalità queste carte anonime offrono tutti i vantaggi proposti dalle altre carte di pagamento.

Esse aiutano infatti a semplificare l’esecuzione dei pagamenti, consentendo di saldare il totale in pochi secondi sia nei negozi fisici tramite POS, sia online inserendo i dati della carta.

Pagando tramite carta si ottiene inoltre una migliore gestione delle spese, le transazioni possono essere salvate dal cliente per tenere sotto controllo tutte le uscite.

Le tipologie di carta prepagata anonima

In Italia sono disponibili diverse tipologie di carta prepagata anonima.

Ciascuna di esse differisce per l’istituto di credito o la società finanziaria che si occupa dell’emissione, ma anche per altre caratteristiche importanti, come il limite massimo di pagamento e il livello di controlli effettuati sul cliente prima dell’emissione.

Di seguito sono descritte le tre soluzioni più apprezzate dai correntisti del nostro paese.

Carta usa e getta

Un esempio di carta prepagata anonima è la carta usa e getta. Si tratta di una carta prepagata non ricaricabile, che viene emessa con una certa quantità di denaro disponibile e che deve essere sostituita quando tutto l’ammontare sarà stato speso.

Sono diverse le società che emettono questa tipologia di carte e generalmente le prepagate proposte fanno parte dei circuiti VISA o Mastercard, così che siano accettate ovunque.

Tra le prepagate usa e getta anonime più conosciute in Italia vanno ricordate quelle di Epipoli. Queste carte si trovano in vendita fisicamente in tutti i principali supermercati, in alternativa possono essere acquistate online sotto forma di carta virtuale. Le carte sono disponibili in diversi tagli, così che ciascuno possa scegliere quella più appropriata a seconda delle spese che deve sostenere.

Queste carte prepagate sono completamente anonime, ma è previsto un costo di attivazione. Il costo applicato cambia a seconda del valore della carta e nel caso di Epipoli va da un minimo di 2,90 euro per la carta da venticinque euro a un massimo di 4,90 euro per la carta da cento euro.

Esiste anche un’altra tipologia di carte usa e getta, proposte in questo caso da alcuni istituti di credito. Ai clienti viene data la possibilità di creare molteplici carte virtuali per effettuare i pagamenti online.

Il vantaggio è l’aumento del livello di sicurezza, perché si evita di usare sempre la stessa carta e si blocca l’eventuale accesso ai fondi da parte dei malintenzionati. Queste carte non sono però anonime, sono infatti create con il conto aperto presso un istituto di credito al quale è stata confermata l’identità attraverso i documenti.

Si ricorda che tutte le carte usa e getta non consentono il prelievo di contanti. Per le carte emesse in forma virtuale l’impossibilità di prelevare agli sportelli era intuibile, ma lo stesso vale anche per le carte fisiche usa e getta.

Esse possono essere utilizzate esclusivamente come carte di pagamento.

Travel Card

Chi non vuole acquistare una carta usa e getta si può rivolgere al mercato svizzero e può optare per una Travel Card.

Questa carta internazionale anonima fa parte del circuito Mastercard e potrà quindi essere usata senza difficoltà per qualsiasi tipologia di pagamento, sia online che nei negozi fisici.

La carta prevede una commissione dell’1% su ciascuna transazione effettuata.

La Travel Card torna utile anche nel caso in cui si dovesse avere bisogno di contanti. E’ possibile infatti recarsi presso un qualsiasi sportello per prelevare contanti, anche se va segnalato che viene applicata una commissione pari a 5,00 €.

Il suggerimento è di sfruttare delle carte alternative per prelevare denaro in modo più economico, ma in caso di necessità avere la Travel Card nel proprio portafoglio può risolvere tanti problemi.

Gli istituti di credito svizzeri che emettono questa tipologia di carta chiedono comunque delle garanzie ai loro clienti ed effettuano degli accertamenti. Rispetto alle carte usa e getta descritte in precedenza, la Travel Card è più difficile da ottenere.

Alternativa a carta prepagata anonima: la carta VIABUY

Un’altra valida soluzione per i pagamenti è rappresentata dalla carta VIABUY. Si tratta in questo caso di una carta di debito con IBAN, che può essere ricaricata con bonifico, deposito in contanti, Paysafecard e SOFORT banking.

I clienti possono aprire online il loro conto personale in meno di dieci minuti e al termine dell’apertura richiedere la carta prepagata online. L’apertura del conto è indispensabile per l’emissione della carta, tramite la quale sarà possibile spendere il denaro depositato sul conto.

La particolarità della soluzione descritta è che l’apertura del conto viene concessa senza verifica di solvibilità e senza presentazione della dichiarazione dei redditi.

Il vantaggio risiede nei controlli limitati sulle capacità di spesa, non nell’anonimato: per aprire il conto i clienti dovranno caricare i loro documenti.

Potrebbero interessarti

Carta Klarna usa e getta: Cos’è, Come si usa, Vantaggi

Vincenzo

Bybit Card: Cos’è e Come Funziona la nuova carta crypto!

Vincenzo

Le migliori carte prepagate 2024 – Top 3

Michele Urbano