Card
Carte Prepagate

Postepay Standard: come funziona la carta prepagata di Poste Italiane?

Postepay carta prepagata

Postepay è senza dubbio uno dei prodotti di maggior successo di Poste Italiane, una carta prepagata particolarmente richiesta, facile da usare, sicura e affidabile. Per chi non bisogno di limiti di spesa elevati l’azienda propone la Postepay Standard, la versione di base della famosa ricaricabile di Poste, gestibile online e utilizzabile in tutto il mondo. Ecco come funziona la Postepay Standard, quanto costa e come usarla.

Caratteristiche principali di Postepay Standard

Poste Italiane mette a disposizione un’ampia gamma della Postepay, la carta prepagata più apprezzata in Italia, con modelli business, evolution e anche una versione di base semplificata. Si tratta in particolare di Postepay Standard, una carta di pagamento ricaricabile ideale per effettuare acquisti online in sicurezza, utilizzabile sia in Italia che all’estero.

La carta è uno strumento piuttosto moderno, infatti può essere gestita online dall’area riservata all’interno della piattaforma desktop di Poste, oppure attraverso l’app Postepay. L’applicazione può essere scaricata gratuitamente su Google Play Store e Apple Store, ed è perfettamente compatibile con smartphone e tablet Android e Apple iOS, perciò funziona con la maggior parte dei dispositivi mobili in commercio.

Tramite l’app è possibile personalizzare la carta Postepay Standard, per utilizzarla all’estero configurando i limiti di spesa, impostando soglie massime sia per i prelievi che per i pagamenti. Inoltre dall’applicazione si possono controllare il saldo e la lista dei movimenti, eseguire ricariche online semplice e veloci, oppure usare la carta per pagare con lo smartphone.

Quest’ultima opzione è disponibile soltanto con alcuni servizi convenzionati, come i rifornimenti di benzina nelle stazioni del gruppo IP, il pagamento dei parcheggi blu e l’acquisto di biglietti per viaggiare sui mezzi del trasporto pubblico. La Postepay si appoggia sul circuito internazionale Visa Electron, dunque consente di effettuare prelievi nei Postamat e negli sportelli automatici bancari, sia all’interno dei confini nazionali che in qualsiasi altro paese del mondo.

Quanto costa Postepay Standard?

Per quanto riguarda i costi di Postepay Standard, Poste Italiane prevede una spesa di 10 euro per l’emissione, rilascio eseguito presso qualsiasi ufficio postale del gruppo. Tuttavia la carta non prevede nessun costo di gestione, quindi è assolutamente a canone zero, inoltre le ricariche del credito del telefono e i pagamenti nei negozi tramite lettore POS sono completamente gratuiti.

Gli unici costi sono quelli applicati alle ricariche, con una commissione di 2 euro per quelle effettuate nei Postamat con una carta PagoBancomat e di 3 euro con qualsiasi altra carta di pagamento. Per i prelievi, invece, è previsto un costo di 1 euro per i ritiri di contante negli ATM Postamat e negli uffici postali abilitati con servizio POS, 1,75 euro per i prelievi negli sportelli automatici bancari in Europa, con un importo fisso di 5 euro più una commissione variabile dell’1,10% su quelli eseguiti nei paesi non UE.

Come si ricarica la Postepay Standard?

Per ricaricare la Postepay Standard è possibile rivolgersi presso un ufficio postale, effettuando un deposito in contanti, tramite un’altra Postepay oppure una carta della linea BancoPosta. In alternativa si può fare una ricarica negli sportelli automatici Postamat, online sul sito ufficiale postepay.it, dall’app Postepay, a domicilio con i portalettere prenotando il servizio, oppure nei punti vendita convenzionati e abilitati. Un’altra opzione è la ricarica automatica, impostando un trasferimento fisso con cadenza settimanale o mensile dal proprio conto BancoPosta.

Funzionalità e sicurezza della carta Postepay Standard

La carta prepagata base di Poste Italiane mette a disposizione diverse funzionalità innovative. Ad esempio si può gestire dall’app Postepay, usando il proprio smartphone o un tablet, in più si possono ricevere notifiche in tempo reale ad ogni acquisto effettuato, per controllare le spese e bloccare immediatamente la carta in caso di operazioni sospette. Il servizio è completamente gratuito, configurabile dall’applicazione o dall’area riservata sul portale postepay.it.

Anche la sicurezza è piuttosto avanzata, sia grazie ai messaggi di allerta istantanei, sia per la presenza del protocollo Sicurezza Web di Poste Italiane. Si tratta di una serie di tecnologie che proteggono i clienti del gruppo, offrendo una protezione efficiente su tutte le transazioni realizzate con le carte Postepay e BancoPosta. In caso di furto o smarrimento basta bloccare la carta chiamando immediatamente il numero verde gratuito 800 00 33 22, oppure dall’estero il numero +39 02 82 44 33 33.

Quali sono i limiti di utilizzo di Postepay Standard?

La carta pregata Postepay Standard propone dei limiti abbastanza elevati, soprattutto per chi non ha esigenze elevate. Ad esempio è prevista una soglia di 250 euro al giorno per i prelievi negli ATM Postamat, oppure fino a 300 euro negli sportelli automatici bancari, con una disponibilità complessiva per la ricarica di 3.000 euro. I ritiri di contanti mensile sono invece illimitati, con una somma ricaricabile durante l’anno che non può superare i 50 mila euro.

Cos’è Postepay Standard Junior?

Oltre alla versione normale per adulti, Poste Italiane offre anche una variante per i bambini, Postepay Standard Junior. La carta può essere intestata ai ragazzi con un’età compresa tra 10 e 18 anni, prevede un costo di emissione ridotto a 5 euro, un plafond massimo di 1.000 euro, una soglia giornaliera ai prelievi di 100 euro e un limite per un singolo acquisto di 500 euro. A parte ciò dispone delle stesse funzionalità della versione principale, quindi è uno strumento evoluto e completo per responsabilizzare i propri figli e offrire loro un supporto sicuro per qualsiasi evenienza.

Quando conviene fare la Postepay Standard?

Questa carta prepagata mette a disposizione diversi vantaggi, infatti si tratta di uno strumento economico e sicuro per effettuare i propri acquisti, sia nei negozi che online. I costi sono piuttosto contenuti, soprattutto per chi opera online e usa la carta per comprare negli esercizi commerciali, con una gestione semplice grazie all’app Postepay. Inoltre non bisogna avere un conto corrente postale d’appoggio, ma è possibile richiedere la Postepay Standard indipendentemente.

Allo stesso tempo non offre dei limiti di spesa elevati, quindi non è adatta a chi ha bisogno di una soglia consistente per gli acquisti e i pagamenti. Nel complesso questa carta ricaricabile è senza dubbio un buon prodotto di Poste Italiane, una carta semplice da utilizzare e facile da richiedere, senza presentare nessuna garanzia o certificazione reddituale, quindi indicata soprattutto per i giovani e le persone che hanno un’operatività limitata.

Potrebbero interessarti

Carta prepagata CheBanca! con Iban Conto Tascabile: costi, servizi e opinioni

carditwp

Carta prepagata Maxi di Widiba: caratteristiche e funzionalità

carditwp

Carta prepagata Viabuy di PPRO: cos’è e come funziona

carditwp

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca "+Info". Ok +Info